Comune di Pellegrino Parmense

Antica guardia della Val Stirone. Cose da vedere

Posto su di un colle che domina il paese e il quadrivio di strade che lo attraversa, il castello di Pellegrino Parmense è uno dei più antichi della provincia: fondato del 981 da Alberto di Baden e ricostruito interamente nel 1198 da Guglielmo Pallavicino, per secoli rimase una roccaforte della nobile famiglia dei Pallavicino e del partito ghibellino e, proprio per questo motivo, ebbe a soffrire numerosi assedi e distruzioni. Al viaggiatore il castello si presenta oggi con un corpo di fabbrica principale posto su alti muri a scarpa: unito ad esso sorge il mastio che lo sovrasta di un intero piano. Nei suoi muri sono ancora visibili le tracce degli originali merli e di alcune antiche finestre. Originariamente il castello era cinto di mura e torri angolari, attualmente di questo perimetro restano solamente tracce nel giardino e nel bosco che lo circonda.

Il Santuario della Madonna di Careno, costruito probabilmente su di un insediamento monastico del X secolo, conserva al suo interno un collare di ferro che si ritiene miracoloso per la cura degli indemoniati e delle malattie.

Il Santuario di Careno della Beata Vergine risale al secolo XIII e si caratterizza per una facciata romanica con profonde specchiature ed archetti pensili. Mentre gran parte dell'impianto originario è stato modificato, la piccola abside è ancora quella originaria del secolo XV.

Gastronomia

Pellegrino Parmense è inserito a pieno titolo negli itinerari eno-gastronomici del parmense ed è Comune slow food. Va ricordato che in giugno si svolge la festa del pane tradizionale ottenuto da grani antichi mentre in luglio è il formaggio Parmigiano Reggiano di montagna ad essere protagonista con un'importante fiera-mercato.

Note: 

Indirizzo - Via Roma, 20, 43047 - Pellegrino Parmense (PR)

Telefono - (+039) 0524-64131

Fax - (+039) 0524-645