Autorizzazioni per la raccolta esclusiva dei funghi ai fini economici

Aperti i termini per la presentazione delle richieste: c'è tempo fino al 24 febbraio 2017
Raccolta funghi a fini economici

I proprietari, i coltivatori e i conduttori di terreni boschivi possono richiedere l'autorizzazione per riservarsi la raccolta in via esclusiva dei funghi nei fondi e nei terreni in proprietà/gestione, in ogni giorno della settimana e senza limitazioni quantitative, per sè e per i propri familiari e dipendenti.

Le Comunalie, i Consorzi forestali, le Cooperative agricolo-forestali possono inoltrare richiesta per inserire i territori di proprietà o in gestione nelle aree da riservare alla raccolta dei funghi a fini economici.

Le richieste possono essere presentate per i terreni ubicati in tutti i Comuni che facevano parte della ex Comunità Montana: Albareto, Bardi, Bedonia, Berceto, Bore, Borgo Val di Taro, Compiano, Fornovo di Taro, Pellegrino Parmense, Solignano, Terenzo, Tornolo, Valmozzola, Varano dé Melegari, Varsi.

Le richieste dovranno essere presentate all'Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno entro e non oltre le ore 10.00 del 24 febbraio 2017. 

Le istruzioni per presentare la domanda e i moduli da compilare si trovano nei documenti allegati qui sotto.

Note: 

L’autorizzazione di cui sopra non è da confondersi con il tesserino di riconoscimento per la raccolta dei funghi nei propri boschi, che può essere richiesto in qualsiasi momento dell’anno. Questo non dà diritto alla raccolta in via esclusiva e comporta la deroga dai limiti temporali, ma non da quelli quantitativi.